Sanità, ecco la road map della Cisl Umbria

PRIMO PASSO LA PARTECIPAZIONE IN TERZA COMMISSIONE CONSILIARE REGIONALE PER DAR VIA ALLA CONCERTAZIONE

Sanità, la Cisl Umbria sollecita la Terza Commissione Consiliare Regionale ad avviare un percorso concertativo. In sostanza è questo l’obiettivo della Conferenza stampa di questa mattina (28 novembre 2022), che si è tenuta a Perugia, e che ha visto intervenire il segretario generale Cisl Umbria Angelo Manzotti, assieme al segretario regionale Cisl Umbria, con delega alla sanità, Riccardo Marcelli, il segretario generale Cisl Medici Umbria Tullo Ostilio Moschini, Francesco Ferroni della segreteria regionale Fnp Cisl Umbria e Marcello Romeggini della Fp Cisl Umbria. Presenti anche il responsabile Fp Cisl Umbria Luca Talevi, il segretario generale Fisascat Cisl Umbria Valerio Natili e il segretario regionale Cisl Università Umbria Marco Renga.

Un argomento importante, quello della sanità, che negli scorsi giorni ha visto l’Esecutivo della Cisl Umbria riunirsi per un incontro di approfondimento, nel quale è stato deciso di organizzare questo appuntamento con la stampa nel tentativo di sbloccare l’immobilismo registrato dalla III Commissione Consiliare Regionale.

“E’ necessario cambiare modello di sanità per riuscire a tornare ad essere protagonisti e quindi tornare ad una mobilità attiva, come prima del 2014 – è stato affermato dai segretari -. Per fare questo servono assunzioni di personale qualificato, laddove oggi in carenza, e passare da una sanità “ospedalecentrica” ad una territoriale. Questo, oltre ad innalzare la qualità dei servizi, permetterebbe anche di abbattere le liste d’attesa”. In tal senso la Cisl Umbria sottolinea come sia strategico il ruolo del rapporto tra Regione ed Università degli Studi, che si potrà svil